Un volantino della Chiesa favarese per le imminenti elezioni amministrative, con un decalogo di ammonimenti per puntare al bene della Città

370

La Chiesa di Favara consiglia come votare domenica prossima–Un vero e proprio vademecum di consigli e suggerimenti per valorizzare al meglio l’opportunità che la democrazia offre per la scelta di quanti nella mentalità comune all’interno di una Comunità civile, (sia città, che provincia, regione o nazione) vengono  scelti “ad tempus” per avere in mano le leve del  cosiddetto “potere”, che nella morale non solo cristiana, ma anche sanamente laica,  deve essere praticato come un nobile servizio per il bene comune.

La Chiesa di Favara attraverso la rete delle sue organizzazioni, (parrocchie, gruppi ecclesiali, associazioni,  movimenti, ecc. ecc.) avendo sempre seguito con attenzione la vita civile cittadina nell’alternarsi delle sue Amministrazioni, ha provato sempre a far conoscere il proprio punto di vista, anche affrontando il rischio di essere equivocata, come, purtroppo,  qualche volta avvenuto in maniera pubblica anche sulla stampa.

Nell’attuale situazione da tutti giudicata davvero fuori del normale, specie per quanto riguarda gli ultimi eventi sofferti, mentre adesso mancano ormai pochi giorni per la scelta del nuovo Sindaco e del nuovo Consiglio Comunale, la Chiesa di Favara, tramite l’Area “Padre Pino Puglisi” del CPC, con un volantino appositamente preparato adesso, facendo sintesi del documento dal titolo “Un appello per il recupero di una  ordinaria normalità” del 13 agosto u. s. e dopo l’incontro dei giorni scorsi con i tre candidati a Sindaco, accompagnati dai loro assessori designati, adesso tramite un volantino che viene da oggi largamente diffuso, vengono indicati dieci punti (cinque al negativo preceduti dal NON e cinque al positivo preceduti dal MA) per favorire una riflessione seria  e potere giovare davvero al bene della città.

Il volantino porta il significativo titolo: “VOTERO’ per FAVARA…NON tenendo conto…..ma VERIFICANDO”.

E seguono i vari punti che ognuno può  tranquillamente leggere e meditare, prima di recarsi a votare,  quando nel segreto  dell’urna dovrà tracciare la famosa, terribile crocetta che esprime il suo consenso su chi dovrà amministrare Favara.

A mo’ d’esempio riferiamo che col NON al primo punto sta scritto di votare “NON tenendo conto: del vincolo di parentela che mi lega al candidato”.

Mentre  per quando riguarda il MA, per la scelta del candidato si dice: “ma VERIFICANDO: 1-la sua integrità morale; 2-La coerenza del suo pensiero e la credibilità del suo comportamento”.

Non manca sui social qualche commento di pessimismo scettico  che parla di una “Favara irredimibile”, anche di fronte a questa presa di posizione della Comunità Ecclesiale che comunque in questi giorni sarà largamente diffusa interrogando la coscienza civica   di ogni elettore, laico,  credente  o non ,… cattolico praticante o non, e/o comunque cristiano battezzato e forse anche cresimato.

Votare bene è ragionevolmente davvero un dovere, un dovere grave,  da qualunque punto di vista, perché si tratta del bene comune che da nessuno deve essere trascurato.

Diego Acquisto

03-X-2021

 

******************

Attenzione: ecco il contenuto del “decalogo” per ben votare, proposto dal

Consilgio Pastorale Cittadino di Favara

– Area padre Pino Puglisi

Voterò per FAVARA

NON tenendo conto :

  • Del vincolo di parentela che mi lega al candidato;
  • Delle opportunità personali che potrò cogliere in seguito alla elezione del candidato;
  • Delle sue lusinghe frutto più di adulazioni che di vera stima;
  • Della sua disponibilità ad intraprendere percorsi risolutivi per esclusivi favoritismi personali e/o famigliari e/o di gruppi;
  • Della sua tollerante ed elastica accondiscendenza che ammorbidisce, ignora o elude regole e/o disposizioni in favore di persone, attività, comportamenti, interessi particolari;

 

ma VERIFICANDO :

  • La sua integrità morale
  • La coerenza del suo pensiero e la credibilità del suo comportamento;
  • La validità del suo programma politico-amministrativo;
  • La sua convinta applicazione del principio della condivisione per il raggiungimento di obiettivi comuni con l’apporto di tutti coloro che hanno a cuore il progresso di Favara;
  • La ferma volontà a contrastare con equilibrata autorevolezza ogni espressione di abuso e/o prevaricazione e/o di illiceità incompatibili con il percorso di Giustizia e Legalità in cui si riconosce la società civile favarese.
  • *************************************************************************************************************************************************************************************************************
In data 06-X- 2021 ho condiviso su Facebook l’articolo di cui sopra con questa precisazione e questo invito:
Leggo che si è fatto sentire, in una ipotetica intervista,  per le prossime elezioni comunali anche il famoso Sindaco favarese Guarino, martire della legalità e della giustizia sociale nel maggio 1946, che ammonisce: “Se sbagliate a votare perderete tutti voi. In questi anni i vostri lamenti sono saliti fino in Paradiso, comprese le imprecazioni, tra qualche giorno con il voto potete decidere di dare un senso alle lagnanze del passato e dare alla città un futuro migliore”. Per aiutare a votare bene Don Calogero Lo Bello, parroco della BMV dell’Itria,  ha realizzato tante interviste davvero interessanti…….in preparzione al momento di mettere la crocetta decisiva nels egreto della cabina elettorale, il CONSILGIO PASTORALE CITTADINO ha stilato un volantino con alcuni suggeriemtni per votare bene….liberandosi da ogni condizionamento di favoritismo amicale, parentale, clientelare…legato a chissà quale promessa……. Tante liste – pare – che siamo state formate unicamenteper raccolgiere anche da 10 a 20 voti del solo ambito familhiare, e così portare acqua a chi punta ad avere comunque un seggio………..BISOGNA PUNTARE UNICAMENTE al BENE di FAVARA, scegliendo, ascoltando nel profondo la propria coscienza di buon cittadino, chi veramente offre credibilità per risolvere i problemi concreti sul tappeto che mortificano la città……..ECCO il SENSO dei CONISIGLI che si trovano nel VOLANTINO perparato al CPC come atto di amore per Favara……..

 

I commenti sono chiusi.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More