Riuscita anche quest’anno la Settimana di fraternità del Clero agrigentino

51

Settimana di fraternità col cardinale don Franco Montenegro, programmata a Pescasseroli.
Si è appena conclusa la Settimana di Fraternità, con una buona mezza giornata al Gran Sasso e quindi con una solenne concelebrazione per onorare i due grandi Apostoli Pietro e Paolo a Pescasseroli, che da secoli li onora come Santi Patroni.
Settimana che ha pure avuto un momento assai importante con l’omaggio alla Madonna dell’AQUARIO, il cui Santuario ad Avezzano raccoglie la sentita devozione di moltissimi abitanti della terra marsicana.
Una settimana che dopo l’esperienza positiva degli anni precedenti in Cadore, in Valle d’Aosta e in Val di Fassa, quella di quest’anno si è svolta nel Parco Nazionale d’Abruzzo, con punto di riferimento stabile in un accogliente hotel a conduzione quasi familiare con cucina tipica, a Pescasseroli. Che è un’accogliente e caratteristica cittadina medievale di quasi duemila abitanti, ad oltre mille metri d’altezza ed a poco più di in centinaio di chilometri dal capoluogo di provincia, L’Aquila, capoluogo pure della regione Abruzzo.
Una Regione davvero “forte e gentile” secondo la definizione di un noto giornalista e scrittore, accolta come motto dalle Autorità della regione e che definisce bene il comportamento dei suoi cittadini.
L’Abruzzo, la regione più verde d’Italia e per questo aspetto tra le prime posizioni anche nella classifica europea, perché, – posta tra il mar Adriatico e la catena centrale degli Appennini – ha quasi tutto il suo entroterra costituito da Parchi nazionali e riserve naturali.


Anche quest’anno punto di riferimento per tutti i momenti, trascorsi in maniera semplice e cordiale, è stato il nostro pastore cardinale don Franco Montenegro, che fraternamente sempre si è intrattenuto ed ha condiviso con il gruppo di preti partecipanti tutti i momenti di relax, silenzio, svago, contemplazione dei magnifici paesaggi,…riflessione, silenzio e preghiera, in tutti i vari momenti e spostamenti giornalieri e nelle escursioni. E sempre in un clima di comunione, ….conversando con tutti,…. oppure con l’uno o con l’altro.
Intense e belle tutte le giornate trascorse tra la zona del monte Tranquillo o quella del monte Camosciara, tra il fascino del lago di Barrea e quello del borgo, che porta lo stesso nome…o nella fascinosa città medievale di Tagliacozzo ricca di storia e di arte ……. Impossibile descrivere nei dettagli le meraviglie di questa terra, con il groviglio di sensazioni-emozioni che suscita…e dovunque gente dal tratto gentile ed affabile.

Una settimana davvero meravigliosa da tutti i punti di vista, anche questa vissuta, praticata ed intessuta di tanti piccoli gesti,…nei diversi momenti, qualcuno anche faticoso per qualche “scalata” e passeggiata in montagna, accompagnato magari da uno scambio franco, fraterno e sincero di opinioni, su progetti pastorali o visioni politiche, in un intreccio di diverse visioni e sensibilità.
30-06-2018
Diego Acquisto

I commenti sono chiusi.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More