Qualche osservazione su un dibattito interessante in corso……

60

A PROPOSITO di chi dice PRIMA GLI ITALIANI …. che è un’affermazione che contraddice e viola palesemente il 3 comma dell’art. 10 della Costituzione italiana. Molti cittadini la ritengono giusta e necessaria, Salvini e la Lega, e non solo (Fratelli d’Italia ed altri), ne hanno fatto il loro cavallo di battaglia politica, il perno centrale della loro ossessiva battaglia quotidiana contro gli immigrati, specie africani ecc. ecc. ecc.……………………………………..Ebbene, potrà anche non piacere ad alcuni e non essere condiviso da altri, ma quando questi stessi soggetti dicono che abbiamo la più bella e democratica Costituzione del mondo, dimenticano che la stanno disprezzando mentre ne tessono l’elogio.
******
Anch’io ho messo mi piace….perché rigorosamente sul filo logico del diritto e di quanto sta scritto ed argomentato da un valente giurista come Mimmo Russello – è sicuramente così.
…….Ma poi in ogni cosa ci vuole il buon senso, anche nell’applicazione delle leggi migliori…..buon senso e costante vigilanza e, – se necessario – tempestività d’intervento nell’eliminare le evidenti storture che si possono creare e che balzano improvvisamente sulla scena,……. specie se si tratta di storture che gridano vendetta al cospetto di Dio… Per esempio, in questi anni scorsi, abbiamo avuto casi segnalati e di pubblico dominio di italiani ridotti al lastrico e magari per causa diretta di alcune leggi….italiani che hanno chiuso aziende e licenziato operai, per non aver ricevuto dallo Stato il dovuto….. e costretti per giunta a subire anche il pignoramento della loro casa….e magari alcuni di queste categorie costretti a dormire in auto e fare dell’auto la loro abitazione….
A mio giudizio e – sicuramente – non solo, la politica ed i politici di turno al Governo che cosa hanno fatto ?….sono rimasti a guardare… e magari, nel mentre, ad approvare a colpi di fiducia quello che a loro direttamente interessava…..
Possibile che per quei casi con un decreto-legge-lampo non si potesse pensare ad assimilare gli italiani ai tanti disgraziati salvati dal mare a cui veniva dato rifugio e talvolta, non si sa con quale criterio, anche in a 3-4 5 stelle……——–……….. mentre gli italiani marcivano nell’abbandono ………..?……
Adesso da un estremo certamente non si deve passare ad un altro, ugualmente deprecabile… ………. ma buon senso……senza ripetere errori, nemmeno di segno inverso….
Buon senso….buon senso….quello del padre di famiglia ….che magari esercita un certo ordine con i figli che chiedono di sfamarsi ….e contemporaneamente sente pure chi bussa alla porta per lo stesso motivo……. ed allora logicamente cerca – come può – di sfamare tutti …..
…..Molto sagge le Parole ed i consigli del Papa….. che proprio l’altro giorno, di ritorno da Ginevra, a precisa domanda, sicuramente dettata dall’esigenza di conoscere il suo pensiero nell’imminenza di decisioni importanti da parte dell’Unione Europea, ha detto: ““Un Paese deve accogliere tanti quanti può integrare, educare, dare lavoro”. Insomma i criteri sono quelli di sempre: “Accogliere, accompagnare, sistemare, integrare”. Ogni governo perciò “deve agire con la virtù della prudenza”.
Ma è bene sottolineare che tutto è compito della politica; la politica deve stabilire saggiamente il da farsi…senza nervosismi… senza offese personali… senza frasi offensive in libertà….affrontando concretamente la situazioni….senza pensare strumentalmente forse spesso a cose del deprecato passato che non torneranno sicuramente più……il popolo sovrano ha la saggezza di capire e valutare…. ed io mi auguro – e vorrei dire sono sicuro – che non si lascerà confondere le idee…… da nessuna razza di poltici-politicanti …..abbiamo un Governo solo da qualche settimana….un Governo che dopo tutti i tentavi che il Capo dello Stato ha fatto, pare sicuro che era l’unico che poteva sorgere…..un Governo con persone, idee, impostazione mentale…. formazione culurale ….diversa da quella che avevano le persone del Governo precedente…. E’ il gioco della democrazia ….e tutto è avvenuto nel rigorso rispetto delle regole. Un Governo che ha presentato un programma……un contratto… che il Parlamento ha approvato… Bisogna adesso solo incalzarlo nei punti decisivi che mi pare siano di lotta ai privilegi, agli sperperi, alla povertà, alla riduzione delle diseguaglianze……incalzarlo e stimolarlo…senza sconti , ma anche senza mettere su questi punti bastoni tra le ruote…anzi….anzi… lasciamo stare le fumoserie teoriche …e le opinioni personali che ognuno, anche quelli del Governo, come persone e cittadini credo che – al limite – possono continuare esprimere …… ma che non sono nel programma del Governo….i punti del programma bisogna esigere di fare andare avanti, senza divagare e fare distrarre su altro…. iniziando un dibattito su altre idee……facendo sorgere, il sospetto di essere strumentale, da qualsiasi parte venga, dall’opposizione, come dalla stessa maggioranza o addirittura da qualcuno degli stessi membri del Governo…..
Il bene comune al di sopra di tutto …… non a parole, ma con impegno e fatti concreti !
Diego Acquisto

I commenti sono chiusi.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More