PARROCCHIA e DOMENICA

51

Notiziario di Telepace – giovedì 17.06.2004

PARROCCHIA e DOMENICA

servizio di don Diego Acquisto

“Le nostre parrocchie non si stanchino di ribadire il dovere-bisogno della fedeltà alla messa domenicale e festiva. Dobbiamo ‘custodire’ la domenica, e la domenica ‘custodirà’ noi e le nostre parrocchie, orientandone il cammino, nutrendone la vita”. Lo ribadiscono i Vescovi italiani, nella recente Nota pastorale, frutto di un confronto durato più di due anni, in diverse sessioni del Consiglio episcopale permanente e, soprattutto, in tre assemblee generali.

La domenica per i cristiani non deve essere sinonimo di vacanza e bisogno di evasione, ma la Pasqua della settimana, giorno in cui la comunità parrocchiale celebra la Risurrezione del Signore con la partecipazione all’Eucaristia,”cuore della domenica” che faccia sentire a tutti la gioia di ritrovarsi insieme nel giorno del Signore .

Perché la Parrocchia del terzo millennio – così come viene delineata nella Nota dei Vescovi – sia “viva, carica di mordente e di fascino, rinnovata, protesa alla missionarietà, forte e credibile nella sua testimonianza della carità”, deve aiutare a favorire la riscoperta della domenica e la gioia di partecipare all’Eucarestia, con cristiani non sono solo vestiti a festa, ma capaci di fare festa, in una liturgia che non scivoli nella ritualità devozionale, ma che stimoli ad una carità autentica, e non ad una carità come forma di una vaga attività filantropica sganciata dalla fede. Concetti tutti questi espressi dopo la pubblicazione della Nota Pastorale, negli interventi all’interno delle loro diocesi, da parte di diversi vescovi, tra cui Mons. Ruppi, arcivescsovo di Lecce, il quale sottolinea anche come il parroco sia l’anello di congiunzione del fedele con la Chiesa diocesana e universale ed afferma che se la parrocchia riesce a vivere la domenica con grande intensità spirituale, anche i fedeli entrano nella dinamica della messa domenicale considerata come la Pasqua settimanale dei cristiani. Parrocchia, quindi come “il luogo fisico al quale la comunità fa riferimento per la messa della domenica, la cui centralità però va recuperata non tanto in termini giuridico_disciplinari, quanto spirituali e pastorali”.

Il Papa , nella ricorrenza del Corpus Domini è tornato a sottolineare l’importanza dell’Eucarestia ed ha annunciato che nel prossimo mese di ottobre, in coincidenza con il Congresso eucaristico internazionale di Guadalajara (Messico), avrà inizio uno speciale “Anno dell’Eucaristia”, che terminerà nell’ottobre 2005; il tema sarà: ‘L’Eucaristia fonte e culmine della vita e della missione della Chiesa’.

I commenti sono chiusi.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More