“UNA MELODIA per la VITA”

47

Notiziario di Telepace – sabato 24.01.2004

“UNA MELODIA per la VITA”

servizio di don Diego Acquisto

 Non è mancato un significativo messaggio dell’Arcivescovo Ferraro, impossibilitato da un imprevisto a partecipare di presenza, al concerto “Una melodia per la vita” della cantante israeliana Noa, che si è svolto ieri sera al Palasport di Favara, nel quadro delle manifestazioni organizzate dalla Provincia Regionale, dal suggestivo titolo “Mediterraneo senza frontiere”, giunte ormai alla 6° edizione. Una manifestazione sentita e partecipata , quella di ieri sera al Palasport di Favara, iniziata con il saluto del Sindaco Airò e del Presidente della Provincia Fontana; una manifestazione, che ha vissuto momenti intensi di commozione, quando è stata fatta memoria del sacrificio dei carabinieri a Nassirrya in Iraq, ed esaltata la missione di pace e di democrazia, che i carabinieri ed il nostro esercito, con dedizione e professionalità svolgono in varie parti tormentate del mondo. Una manifestazione che ha voluto mettere in risalto, con i melodiosi messaggi canori e le varie accattivanti performances di Noa, – ripetutamente applaudita dal numeroso pubblico presente – i valori della pace, della solidarietà e della collaborazione tra popoli, eliminando ogni pregiudizio e abbattendo con coraggio ogni barriera presente nella convivenza civile, così come negli stessi atteggiamenti culturali e spirituali. E proprio a questi valori, patrimonio indiscutibile del pensiero cristiano, ha fatto riferimento l’Arcivescovo Ferraro, che ha testualmente detto : “Tutti siamo chiamati a immettere nella vita sociale delle nostre nazioni la visione del primato, della dignità e della grandezza di ogni uomo”. E, ancora, dopo avere affermato, sull’esempio di Madre Teresa di Calcutta, che la cosa più necessaria è la comunicazione e la persona più pericolosa è il bugiardo, Mons. Ferraro così concludeva il suo messaggio: “Non è dunque problema lo straniero, ma il cuore dell’uomo”. “Con questa iniziativa “Mediterraneo senza frontiere” viene lanciato un lieto messaggio: è possibile essere fratelli. La cosa che vale di più nella vita è la bontà del cuore”.

Una serata quella di ieri sera al Palasport, con finalità concrete di aiuto alla presenza missionaria della Comunità “Cristiani nel mondo”, che opera in una delle zone più povere dell’Africa, ad IPOGORO in Tanzania. Ma su questo aspetto, noi abbiamo avvicinato ai nostri microfoni, il consigliere provinciale GIOACCHINO ZARBO, al cui impegno si deve se la riuscita manifestazione si è svolta proprio a Favara:

INTERVISTA al consigliere provinciale GIOACCHINO ZARBO

I commenti sono chiusi.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More