L’emittente radiofonica più antica della provincia ha compiuto 45 anni di vita e di proficua attività

62

 Radio RF 101 ha compiuto 45 anni- Compleanno ieri dell’emittente Radio RF 101, che  più comunemente  nel passato veniva chiamata  Radio Favara o addirittura  solo “101”.

Per capire l’incidenza nel tessuto sociale, famoso nei primi anni il detto  “Lu dissi Radio Favara” oppure solamente “Lu dissi lu 101”. Col numero uno alla rovescia, così come pensato dai suoi fondatori, ben 45 anni fa all’inizio egli anni ’70, quando dopo diversi, temporanei  esperimenti, il 20 marzo 1976 ha iniziato ufficialmente  le trasmissioni, determinando anche  nell’agrigentino quella che allora fu chiamata “la rivoluzione radiofonica degli anni ‘70”.

A Favara subito dopo infatti sorsero Radio Favara Centrale, Radio Faraci, Radio Onda Rossa, che poi si chiamò Big Boy, e Radio Città Aperta del Partito Comunista. Ogni Radio aveva una sua particolarità.

Radio Favara, sin dall’inizio ha avuto un certo stile sanamente  popolare, sempre vicina ai bisogni concreti della gente, favorendo ed anzi  sollecitando la partecipazione di persone dei vari ceti sociali; mentre, per esempio, Radio Centrale, il cui responsabile era Angelo Liotta, era molto attenta  soprattutto ai vari generi musicali di autori italiani e americani.

Da  quella data 20 marzo 1976, le trasmissioni di Radio Favara, non sono state mai più interrotte. E ieri 20 marzo 2021 si sono esattamente compiuti  nove lustri di vita e di attività, senza clamore o annunci pubblicitari, non solo a causa della particolare situazione che stiamo vivendo per la pandemia-coronavirus, ma soprattutto per lo stile  di discrezione che l’emittente ha sempre voluto osservare.

Solo qualche ricorrenza – (si fa per dire) – è stata festeggiata, seppure sempre  in modo assai sobrio e comunque senza trionfalismi.

Eppure è la “numero 1” delle Radio della nostra provincia e sicuramente tra le prime della Sicilia.

Adesso  gli anni di servizio  compiuti sono ben 45 ed anzitutto il nostro pensiero va ai soci fondatori, a quelli ancora viventi che non nominiamo,  e  sono proprio  molti  degli  attuali, qualficati  protagonisti della vita socio-politica  favarese, per i quali questa emittente è stata  valida  palestra  di formazione.

Perciò  vogliamo ringraziare pubblicamente solo quelli che non sono più in vita. Tutti laici di grande valore culturale e rilevante spessore umano: da Lillo Lentini, ad Eugenio Celani,  Peppe Casà, Mimmo Felice, Peppe Valenti,  all’eccezionale P. Pacifico Nicosia ofm, stimatissima figura di uomo, di sacerdote e di frate francescano di questo Convento S. Antonio di Favara, in cui si trovano ancora gli studi di questa emittente. Soprattutto la spinta determinante di quest’ultimo, appassionato radio-amatore, qualificato e competente,  ha dato vita a questa emittente.

P. Pacifico Nicosia scomparso a negli ultimi giorni del marzo 1999, con unanime cordoglio del popolo e dello stesso Presbiterio favarese, che nel manifesto di partecipazione al lutto della famiglia  francescana, teneva a sottolineare che P. Pacifico era un sacerdote prudente, zelante ed illuminato, al quale si deve  riconoscenza per i tanti anni di ministero, silenziosamente esercitato a favore della Comunità anche attraverso Radio Favara 101, da lui voluta quale strumento di evangelizzazione e di promozione umana.

Onorati da tanti illustri predecessori, tutto l’attuale staff dell’emittente ,  senza minimamente volere  rivendicare meriti non dovuti – sente di dire con serena obiettività, che questa Radio , nei suoi 45 anni di attività ha sicuramente contribuito alla crescita culturale del tessuto sociale, allargando gradualmente il suo raggio di ascolto e conquistando sempre nuove fasce di  radioascoltatori.  Resistendo anche , ci sembra con successo,  alle difficoltà con cui tutte le radio hanno dovuto confrontarsi negli ultimi anni e restando validamente presente nel panorama degli ascolti e della comunicazione, a livello provinciale e regionale.

 

Diego Acquisto

21-3-2021

 

 

I commenti sono chiusi.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More