La preghiera di S. Gregorio di Narek

57

BUON PMERIGGIO a TUTTI – Inaugurata ieri nei giardini vaticani la statua del santo armeno Gregorio di Narek dottore della Chiesa, poeta, monaco, mistico e teologo del x secolo, figura cardine della cultura e dell’universo spirituale armeni.
Ed ecco una sua preghiera tratta dal suo “Libro delle Lamentazioni”
“Ricordati, Signore, di quelli che nella stirpe umana sono nostri nemici, ma per il loro bene: compi in loro perdono e misericordia. Non sterminare coloro che mi mordono: trasformali! Estirpa la viziosa condotta terrena e radica quella buona in me e in loro”.

I commenti sono chiusi.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More