Favara-Grande cordoglio popolare per Lorena Quaranta e la Comunità ecclesiale raccoglie in preghiera tutte le nove parrocchie

Favara oggi prega per Lorena Quaranta, mentre la famiglia ringrazia  per la corale manifestazione di affettuoso cordoglio.-Un momento di preghiera comunitaria organizzato dalla Comunità Ecclesiale per stare vicini alla famiglia Quaranta, così duramente provata per la prematura, umanamente inaccettabile, scomparsa  di Lorena, giovane, brillante universitaria in medicina a Messina che si sarebbe  dovuta laureare il prossimo giugno  e per la quale il Rettore, dopo quanto successo,  ha perciò deciso comunque il conferimento della laurea “ad honorem”.

Il momento di preghiera che sarà vissuto tramite facebook, whatsapp  o  i vari social-network  inizierà alle ore 18,00  dalla Chiesa Madre, con un pensiero introduttivo dell’arciprete don Giuseppe D’Oriente….A moderare tutto il vicario foraneo don Marco Damanti dalla Parrocchia dei Santi Pietro e Paolo, mentre i vari misteri saranno animati dalle varie Parrocchie, da S. Calogero don Michele Termine, dall’Itria, don Calogero Lo Bello, da  San Giuseppe Artigiano, don John Ukwenya, mentre seguiranno la preghiera, don Sergio Sanfilippo dalla sua casa canonica, don Pietro Profeta, dalla casa di riposo dove è provvisoriamente ospite, i frati francescani, Fra Giuseppe Di Fatta e Comunità  dal Convento S. Antonio, mentre lo scrivente si unirà alla preghiera dall’ex-Seminario Vescovile Minore, dove sulla collina Belvedere domina la monumentale statua di Gesù Redentore con le braccia spalancate per benedire tutta Favara e non solo, specie in questo momento in cui si registra, in maniera quasi palpabile,  che a partecipare al cordoglio è tutta la provincia e non solo.

Un momento allora questo di stasera sicuramente significativo di preghiera, nel giorno in cui pure si ricorda a  quindici anni di distanza l’anniversario della scomparsa della grande figura di Giovanni Paolo II, con tutto il carico di sofferenze che anche durante  i suoi 26 anni di pontificato ha dovuto sopportare.

E mentre intanto  Favara si prepara al lutto cittadino  già deciso all’unanimità, sia dal Consiglio Comunale che dalla Sindaca Anna Alba, per  il giorno in cui arriverà la salma della povera Lorena che sarà tumulata nel Cimitero di Piana Traversa.

 Con un apposito comunicato la famiglia Quaranta ha ringraziato tutti per la corale vicinanza e l’affetto dimostrato, per un “dolore non è spiegabile a parole, è straziante e soffocante”.  Tuttavia invita tutti a rispettare l’ordinanza-Covid 19 che vieta il più possibile assembramenti. E dato che  “in via del tutto eccezionale è stata data l’autorizzazione alla processione del funerale,  potranno partecipare solo i genitori e i fratelli”. Tutti gli altri parenti, amici e conoscenti, come pure  l’intera comunità parteciperanno spiritualmente dalla propria abitazione. Non è necessario dimostrare l’affetto e la vicinanza con la presenza fisica.

Diego Acquisto

02-4-2020

 

I commenti sono chiusi.