COMMISSIONE PRESBITERALE SICILIANA

39

Notiziario di Telepace – venerdì 08.10.2004

COMMISSIONE PRESBITERALE SICILIANA

servizio di don Diego Acquisto

Si sono appena conclusi i lavori della Commissione Presbiterale Siciliana, riunita a Cefalù sotto la presidenza del Vescovo delegato dalla CESi, S.E. Mons. Salvatore Di Cristina, ausiliare del card. Salvatore De Giorgi, arcivescovo di Palermo. Come è noto, la Commissione Presbiterale Siciliana, “quale organo rappresentativo dei Presbiteri, collabora, nel suo servizio pastorale, con la Conferenza Episcopale Siciliana” che si riunirà nei prossimi giorni. E proprio in vista di tale riunione, la Commissione ha messo all’ordine del giorno e quindi affrontato nella discussione, problemi pastorali di carattere regionale e, in particolare, alcuni importanti temi relativi alla vita, alla formazione e al ministero presbiterale. Tra questi ultimi, quelli relativi al Centro Madre del Buon Pastore, il cui direttore, Mons. Mario Russotto, nei mesi scorsi, è stato nominato vescovo di Caltanissetta; e poi la prossima Giornata Sacerdotale Mariana del 22 ottobre prossimo a Palermo, nel 150° anniversario della definizione dogmatica dell’Immacolata Concezione, e quindi un’ulteriore riflessione e possibile provocazione sul documento della CEI, “Il volto missionario delle Parrocchie in un mondo che cambia”. Argomenti tutti che sono stati affrontati con spirito costruttivo e punte di vivacità, in uno stile di autentica parresia, a testimonianza dello spirito di comunione che lega i Presbiteri siciliani ai loro Vescovi, ai quali giungeranno i contributi di proposta della Commissione Presbiterale, per l’imminente loro riunione.

L’argomento che ha polarizzato maggiormente l’attenzione della Commissione è stato quello riguardante il futuro funzionamento del “Centro Madre del Buon Pastore” per il quale da tutti è stata sottolineata la necessità di rilanciare un progetto unitario, attraverso un lavoro di sinergia che coinvolga Vescovi, Consigli Presbiterali Diocesani, tutto il Clero in assemblee formative e simili, valorizzando i progetti di formazione permanente già esistenti nelle singole diocesi, e promuovendoli dove mancano. Sarebbe opportuno – è stato unanimemente ribadito – partire, anche se dopo un’opportuna riformulazione – dal Progetto per la formazione permanente dei Presbiteri in Sicilia, approvato e promulgato dalla CESi nel novembre 1995, dopo un lungo periodo di riflessione e di lavoro, e purtroppo subito “ufficialmente” (sic) accantonato, senza alcun tentativo di tradurlo in pratica. Per la riproposizione di tale progetto con gli opportuni eventuali adattamenti, essendo ormai sicuramente datato, la Commissione all’unanimità ha dato mandato al suo Presidente S. E. Mons. Salvatore Di Cristina, di riferire in seno alla CESi. Ed intanto per il Centro Madre del Buon Pastore è stata costituita una sottocommisione, di riflessione e di ricerca, coordinata da don Carmelo Lupò della diocesi di Messina, per trovare le migliori soluzioni onde attuare gli orientamenti emersi. Una sottocommissione formata inoltre da Don Gaetano Asta (NO), don Agrippino Salerno (CT), P. Calogero Peri (provinciale dei Cappuccini di PA), e dal segretario della CPS mons. Ludovico Puma, della diocesi di Trapani.

Intanto, anche per approfondire tali tematiche legate al Centro Regionale, oltre che per una possibile revisione di tutta l’attività pastorale alla luce dell’Eucarestia, in questo particolare anno eucaristico voluto dal Santo Padre, è stato deciso di anticipare dal 2006, come era precedentemente programmato, al 2005, dal 24 al 27 gennaio, l’incontro dei Consigli Presbiterali Diocesani delle 18 diocesi della nostra isola. Infine dal prossimo 29 marzo al 4 aprile è stato ipotizzato un Pellegrinaggio in Tunisia, “Sulle orme di  Agostino”, per approfondire la spiritualità e l’ecclesiologia del grande Vescovo di Ippona, con la guida di Mons. Salvatore Di Cristina, noto esperto di Patrologia.

I commenti sono chiusi.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More