Aggressione al notaio Bartoli…..sorpresa ed incredulità a Favara

Sorpresa ed incredulità per l’aggressione al Notaio Bartoli. Ci sembrano questi i sentimenti prevalenti nell’opinione pubblica favarese che da tempo segue con attenzione ed interesse quanto il Notaio Bartoli e la sua gentile consorte, la favarese doc Florinda Saieva, sono riusciti a realizzare con la Farm Kultural Park. Che opera nei cosiddetti (“Setti curtiglia”)  “Sette cortili  ormai meta di personalità provenienti da ogni parte del mondo, come artisti, scultori, poeti, musicisti, architetti, scrittori, tutte  personalità anche di meritata fama internazionale. Basta pensare che l’anno scorso, – come riferiscono le  statistiche pubblicate sulla  grande stampa – siano stati ben centomila i visitatori registrati . Cosa che ha fatto parlare di  “novità assoluta nel panorama culturale, capace di rivitalizzare un’intera economia”.  Una rivitalizzazione che però Favara stenta ancora  a cogliere appieno, continuando ad abbondare la mancanza di lavoro e quindi la disoccupazione, con tante famiglie in disperazione.

Ma andando all’episodio comunque ingiustificato,  increscioso e deplorevole, di ieri pomeriggio nella centralissima piazza Cavour, dove si ricordava lo scrittore favarese Antonio Russello, non c’è chi non sia rimasto sorpreso ed addirittura incredulo, pensando istintivamente ad una   fake news – come di moda –  cioè ad una notizia inventata e distorta, chissà per quali motivi.

Ma purtroppo l’aggressione è vera e non manca chi sta cercando di capire, se c’è da capire.

Le Autorità che sono prontamente intervenute hanno già sentito ed interrogato il presunto colpevole, raccogliendo le sue prime parole e sicuramente riservandosi di approfondire tutto, secondo le norme  a querela di parte, che, pare non dovrebbe tardare ad essere formalizzata.

Un episodio increscioso e comunque riprovevole, perché la violenza è sempre, senza se e senza ma,  da condannare. E fortunatamente, anche se alcuni affermano che le cose si sarebbero potute mettere molto male, per fortuna, il Notaio sta bene ed è stato lui stesso a dichiararlo, facendosi anche fotografare dopo l’episodio, proprio accanto alla statua  dello scrittore favarese.

Ricordiamo che Bartoli, stimato e benvoluto a Favara, è una persona mite, affabile e cordiale, ed ama moltissimo la città, alzando la voce quando  contro Favara girano giudizi malevoli e frutto di atavici preconcetti, e comunque non infrequentemente interessati.

Appassionato di arte, cultura e bellezza classica, in politica si è sempre schierato dalla parte dei progressisti, al punto che a Favara non manca chi lo indica come uno dei più influenti “opinion makers”,   una persona cioè capace di creare opinione pubblica, e che nelle ultime elezioni amministrative avrebbe perciò non poco influito nell’affermazione del Movimento 5-Stelle.

Non solo ! Il suo nome, come è noto,  era circolato come possibile candidato governatore M5S per la Sicilia.

Ma da spirito inquieto e  sempre in ricerca,  desideroso di rinnovamento non ha mancato di notare le falle del Movimento anche a livello locale e perciò  dal settembre scorso ha deciso di passare a favorire una nuova aggregazione fondata da  Alessandro Fusacchia, denominata  “Movimenta”,  di area radicale,  e quindi collegata ad Emma Bonino.

Diego Acquisto

20-8-2019

 

I commenti sono chiusi.