ACCADEMIA di STUDI MEDITERRANEI

50

Notiziario di Telepace – mercoledì 05.11.2003

ACCADEMIA di STUDI MEDITERRANEI

IL CARD. TETTAMANZI ad AGRIGENTO

servizio di don Diego Acquisto

Manifestazioni culturali ad altissimo livello, ancora quest’anno, programmate dal 21 al 25 novembre prossimi, dall’Accademia di studi mediterranei “Lorenzo Gioeni di Agrigento, sul tema, ” Bioetica e Bioingegneria: sfide del III Millennio”. Un Convegno internazionale che vedrà nella Città dei Templi la presenza di qualificati relatori delle più prestigiose sedi universitarie dell’Italia e del mondo, se si pensa al prof. Bizzi, che insegna a Cambridge e negli Stati Uniti, nell’Università del Massachussetts o al prof. Ivaldi dell’Università di Chicago, personalità tutte che hanno assicurato la loro qualificata presenza ad Agrigento.

Le manifestazioni culturali inizieranno nel pomeriggio del 21 novembre al Teatro Pirandello, con la cerimonia ufficiale di consegna del Premio internazionale Empedocle per le scienze umane, in memoria del giudice Paolo Borsellino; premio che quest’anno viene assegnato al Card. Dionigi Tettamanzi, arcivescovo di Milano, studioso di fama internazionale di problemi morali, con alle spalle tante pubblicazioni di alto valore scientifico, tradotte in diverse lingue, che terrà una relazione su ” Bioetica, persona e società”.

Con questa relazione dell’illustre porporato, che al Teatro Pirandello riceverà il saluto e l’omaggio delle più alte Autorità di Agrigento Città e  Provincia,  e della Regione, avrà inizio il Convegno, che poi, negli altri giorni si sposterà nel Palazzo Arcivescovile, con dibattiti e relazioni. E dopo i giorni in cui sarà rivolta un’attenzione privilegiata ai problemi della bioingegneria e della bioetica, l’ultimo giorno sarà dedicato ad approfondire i principi e le regole del diritto penale, con alcune relazioni sulle problematiche del concorso esterno nel reato associativo, dell’errore nel diritto penale e al reato di abuso d’ufficio.

Con queste interessanti giornate culturali, l’Accademia di studi mediterranei risponde pienamente alle esigenze per cui è stata costituita nel 1987. “Un’associazione permanente di studiosi, – come si legge nello Statuto – protesa a promuovere gli studi e la ricerca in quei settori della cultura che più contribuiscono alla elevazione della vita delle varie componenti della società, con particolare riguardo alla cultura mediterranea”.

Agrigento, grazie all’impegno dell’Accademia di studi mediterranei “Lorenzo Gioeni “, recupera il ruolo di convergenza ideale degli Stati che si affacciano in questo nostro mare che è stato la culla di antichissime civiltà, rilanciando la sua nativa vocazione di luogo di incontro e di relazioni culturali tra i diversi paesi del Mediterraneo.

I commenti sono chiusi.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More