Meminisse iuvat…Lettera di commiato–ATTENZIONE – INCARICATI ed ASPIRANTI

0

Agrigento 16 ottobre 2009

  A tutti gli Insegnanti di Religione

dell’Arcidiocesi di Agrigento

 Carissimi,

il nostro Arcivescovo don Franco, nel quadro degli avvicendamenti disposti per i vari servizi pastorali della diocesi, ha deciso il cambiamento nella direzione dell’Ufficio Scolastico della nostra Curia, nominando come mio successore DON GAETANO MONTANA. A lui i miei più fervidi auguri.

Don Gaetano non ha bisogno di presentazione, essendo a tutti nota la sua fisionomia, non solo fisica, ma anche spirituale e culturale.

Da qualche tempo, avevo manifestato all’Arcivescovo la mia assoluta disponibilità a lasciare o a continuare, malgrado i problemi e le difficoltà, che, in qualche caso, non mi hanno fatto dormire la notte.

Adesso, con grande serenità, sento forte il bisogno di ringraziarvi tutti per la collaborazione e la docilità con cui avete accolto le mie indicazioni e direttive, l’affetto e la stima che mi avete dimostrato, in questi quattro anni di mio laborioso ed intenso servizio, dal maggio 2005; anni che hanno visto la graduale immissione in ruolo di oltre il 70% per cento di voi, con tutti i problemi connessi, e segnato un aumento oggettivo delle ore di religione nella scuola dell’infanzia e primaria in alcuni istituti, dove mai era stata prima richiesta la presenza degli idr specialisti.

E questo, nel rispetto degli insegnanti curriculari, il cui servizio prezioso ho pure tutelato nel rispetto delle norme vigenti, perché, avendo avuta riconosciuta, a suo tempo, l’idoneità, che ha un valore permanente, hanno continuato e continuano ad insegnare la religione nella loro classe, e meritano quindi stima e gratitudine da parte della diocesi. Anche a loro il mio ricordo, augurio di buon lavoro e saluto.

Ringrazio il Signore per i traguardi positivi raggiunti e chiedo venia a tutti, insegnanti specialisti e curriculari, per i disguidi a cui io non sono riuscito ad ovviare. Comunque, per tutto il bene realizzato, mi corre l’obbligo di ringraziare i collaboratori dell’Ufficio, che, col più puro volontariato ed unitamente a me, hanno cercato di fare del loro meglio al vostro servizio; ad iniziare da don Nino Giarraputo che ricorderemo tutti per le sue riflessioni, affascinanti ed incisive negli incontri zonali, al diacono prof. Giuseppe Magro, esperto di problemi giuridici, che, con passione, si è fatto carico di tanto, ma proprio tanto lavoro di carattere burocratico e non solo, al rag. Giantullio Mirabile, sempre disponibile a rispondere al telefono e che ha curato il protocollo, al lavoro prezioso e faticoso dei due idr Salvatore Montana e Gero Caruana, al contributo intelligente e qualificato del gruppo dei docenti formatori e dei componenti la Commissione interna degli idr, sempre pronta a riunirsi quando è stato necessario.

Al lavoro sinergico di tutti si deve anche la presenza di una qualificata rappresentanza di idr della nostra diocesi al Meeting di Roma, voluto dal Santo Padre, nell’aprile scorso.

Il futuro riserva altra tipologia di problemi, sia per gli idr incaricati, di ruolo e non, sia per gli idr aspiranti, mentre sono allo studio da parte della Commissione, nominata dall’Arcivescovo don Franco, i criteri con cui, per gli uni e per gli altri, deve essere formulato il nuovo elenco di merito. Don Gaetano, al quale, nel limite delle mie possibilità, assicuro la mia fraterna collaborazione, saprà sicuramente guidare questo ufficio, con le decisioni più opportune ed utili, per nuovi traguardi, nella contemporanea tutela delle esigenze pastorali e didattiche, per una sempre migliore serenità degli idr, che legittimamente aspirano alla salvaguardia economica e giuridica dei loro diritti.

Con auguri di buon lavoro, a tutti un cordiale ed affettuoso saluto nel Signore. Oremus ad invicem.

Sac. Diego Acquisto

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.